Godi et Amo

Tradimento e infedeltà: le cause psicologiche e le (possibili) soluzioni

tradimento infedeltà

Infedeltà. Le relazioni lunghe mettono a dura prova entrambi i sessi. Molto spesso, il partner ancora “preso” dal rapporto rimane sordo ai campanelli d’allarme che dovrebbero innescare il sospetto, spingendolo ad affrontare il traditore vis a vis. 

È proprio in questi momenti che è necessario riconsiderare la coppia e aprire gli occhi di fronte all’inevitabile crisi che ne consegue. In questo articolo, voglio fare una chiacchierata con te per passare in rassegna le ragioni più comuni alla base dell’infedeltà, fornendoti consigli pratici per agire…oppure no.

Tradimento e infedeltà: perché accade di frequente?

Hai mai tradito? Quanti rispondono sinceramente a questa domanda tra amici? Tra un bicchiere di vino e tante risate di gusto, questo è il classico argomento che emerge sempre, puntuale. 

E tra una chiacchiera e l’altra ogni tanto escono fuori storie sorprendenti. 

Il mio amico tradisce la moglie da 10 anni, dal primo momento in cui stanno insieme. 

Noi amici lo sappiamo eppure, dopo tutti questi anni, ancora ci chiediamo e gli chiediamo perché. Perché mi sento vivo, perché riconosco ancora di più il valore della mia compagna stabile, perché evado dalla mia quotidianità. Le risposte sono tante e non sempre esaustive. Eppure chi ha detto che ci debba essere un vero e solido motivo dietro ad un tradimento? Nel suo caso, quello del mio amico, si tratta di emozione fisica che non lascia spazio ai sentimenti, ma è davvero così? 

Non esiste coppia tanto solida da scampare il rischio dell’infedeltà coniugale. Le difficoltà sorgono anche nelle relazioni basate su un sentimento sincero, una complicità innegabile e una forte tendenza alla sincerità. 

Il motivo? 

Mese dopo mese, anno dopo anno, la storia evolve in maniera naturale, la passione iniziale lascia spazio alla routine e le emozioni si affievoliscono – fino a trasformarsi in affetto. Ecco che i due partner si trovano di fronte a un bivio: lasciarsi andare a nuove, sfrenate avventure, oppure “accontentarsi” dell’abitudinarietà? 

Secondo sessuologi e psicologi di coppia, il rischio di incappare in un tradimento è aumentato soprattutto negli ultimi anni, in virtù del fatto che la separazione e il divorzio siano ormai socialmente accettati.  Il “piacere della conquista” diventa dunque una tentazione in piena regola; alcuni partner preferiscono affidarsi al rincuorante tran-tran della routine, mentre altri cadono nel tranello e si immergono in storie fresche e imprevedibili. 

I tre motivi psicologici alla base di un tradimento

Le ragioni variano da individuo a individuo, ma possono essere riassunte in tre macro-categorie: 

  • L’infedeltà è una questione di noia. Chi sente il bisogno di provare novità o emozioni adrenaliniche sarà più propenso a tuffarsi nel piacere dinamico e imprevedibile del tradimento.
  • L’infedeltà fa sentire “vivi” e piacenti. -Come nel caso del mio amico- La possibilità di reinventarsi sessualmente ha un impatto anche sull’immagine che abbiamo di noi stessi. La gratificazione della coppia è dunque una forma di gratificazione soggettiva. 
  • L’infedeltà, nelle relazioni lunghe, può avere un valore “positivo”.  Permette infatti di comprendere se il legame primario ha realmente valore, oppure se viene spazzato via alla minima tentazione. Molti traditori trovano nell’infedeltà uno strumento per apprezzare ciò che già si possiede. 

Il tradimento non è un fulmine a ciel sereno

Checché se ne dica in giro, il tradimento non avviene all’improvviso; è piuttosto un processo di insofferenza e trasformazione che può durare settimane, mesi. Qualora ti rendessi conto che il tuo partner non è più sintonizzato sulle esigenze della coppia, indaga il suo comportamento focalizzandoti sugli aspetti in questione: 

  • I baci sono sempre meno (e più frettolosi). Il gesto in questione è infatti indice di erotismo, stima e complicità. Se il bacio è superficiale, fin quasi a evitare il contatto con le labbra, è probabile che l’interesse del partner sia ormai divergente dal tuo. 
  • La complicità viene messa in secondo piano. Se i tuoi messaggi con il Lui o con la Lei si limitano a comunicazioni di servizio sui figli, sulla spesa e sul cane, allora le emozioni di un tempo hanno lasciato spazio a due sfere sentimentali diverse, come quelle di due individui estranei. 
  • Il sesso manca di novità e godimento. È infatti normale che i rapporti a lungo termine pecchino di adrenalina e di imprevedibilità. Se poi il clima sotto le lenzuola è affettivo e non più sensuale, oppure fraterno e non più passionale, allora è assai probabile voler trovare nell’amante l’emozione di un appuntamento o del “farsi belli” per qualcuno che ancora non si conosce, che ancora non si conquista. 

La soluzione al tradimento e all’infedeltà di coppia

La relazione di coppia implica un’evoluzione e una trasformazione costanti. Piuttosto che ignorare i messaggi d’insofferenza del partner ti suggeriamo di risvegliare la passione e l’intimità da tempo sopite con una vasta gamma di esperienze erotiche… fuori dall’ordinario. 

Il Tantra è infatti la disciplina d’Oriente che libera la libido e permette di raggiungere livelli di soddisfazione orgasmica che coinvolgono il corpo e la mente.

Nutrire lo spirito per nutrire la coppia: una scelta vincente. 

Curioso di saperne di più?
Vieni a curiosare.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.