Massaggio tantra

Qual è il legame tra l’esplorazione tantrica e la medicina/psicologia a noi contemporanea? L’antico patrimonio spirituale d’Oriente favorisce la riconnessione con la propria vita sessuale. La stragrande maggioranza delle pratiche – come il massaggio Tantra, ad esempio – ha l’obiettivo di fluidificare la libido, risvegliare il desiderio, promuovere la comunicazione (anche) in camera da letto e raggiungere una visione del mondo più ampia e oggettiva. Ecco, dunque, che il Tantra si rivela un asso nella manica molto simile alla meditazione e alla Mindfulness mediante cui sperimentare una vasta gamma di benefici psicologici che agiscono positivamente anche sul corpo. 

L’efficacia del massaggio tantrico: come superare i blocchi sessuali?

Secondo la dott.ssa Janet Bito, il massaggio tantrico promuove una visione della sessualità sganciata dall’erotismo frenetico e approssimativo a cui siamo abituati. La lentezza della pratica di rilassamento permette di raggiungere livelli di piacere corpo-mente ben più completi e appaganti di quelli esclusivamente somatici. È però necessario essere esploratori curiosi e instancabili, maturare il bisogno di auto-comprendere noi stessi e lasciarci andare all’esperienza per raggiungere il godimento tanto agognato.

In aggiunta, il massaggio tantrico è l’occasione per rilasciare i blocchi libidici e superare l’imbarazzo che limita la vita sessuale dei singoli individui. Non è raro imbattersi in persone che, nonostante la propria età e la propria esperienza amorosa, provano vergogna o eccessivo pudore nella sfera intima. Il massaggio Tantra, coadiuvato da esperienze tantriche a tu per tu con il o la partner, permette di abbandonare tali pregiudizi limitanti al fine di godere della sessualità prima di tutto con sé stessi.  

L’importanza del Tantra nella psicologia moderna

Il Tantra ha il vantaggio di alleviare i traumi sessuali radicati nel proprio passato. Il motivo è da rintracciare nella graduale propensione ad affrontare questioni e paure irrisolte con l’aiuto di un professionista, di una guida esperta ed empatica. Immagina i traumi sessuali come ingorghi che impediscono alla libido (alla forza sessuale) di circolare correttamente; maggiore è il numero di esperienze negative e di sensazioni spiacevoli correlate all’intimità, più grande è l’ingorgo summenzionato. 

Il massaggio Tantra ha il vantaggio di ridurre progressivamente la predominanza degli ingorghi libidici al fine di garantire al paziente più libido e desiderio sessuale da “spendere” nella vita quotidiana. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che l’energia sessuale è prima di tutto energia vitale; la stessa che permette di superare i momenti di stress, i lutti, la bassa autostima e la depressione con una marcia in più. 

Il massaggio Tantra come investimento su sé stessi e sul proprio benessere

Al giorno d’oggi, si sente (molto) spesso parlare di benessere. E per quanto le buone abitudini e un lifestyle moderato siano senza alcun dubbio degli ottimi metodi per ridurre i fattori di rischio, non dobbiamo sottovalutare un aspetto importantissimo: senza una corretta base energetica di partenza, qualsiasi tentativo di migliorare la propria vita avrà un impatto ridotto, parziale. 

Quanto detto è particolarmente vero nel caso della comunicazione con il partner: quanto spesso crediamo di conoscere la nostra dolce metà, senza approfondirne il mondo interiore e il sistema di credenze? Dopo una sessione di massaggio tantrico preliminare, prova a “mettere in pratica” i consigli degli esperti nella tua vita intima, privata. E ricorda: nel sesso tantrico, l’orgasmo è molto meno importante rispetto alla volontà di entrare in contatto con i sentimenti e le emozioni della controparte. Soltanto connettendovi in maniera soggettiva, lenta ed empatica, potrete riscoprire il piacere dell’intimità da un’altra prospettiva. 

Dal massaggio tantrico al sesso tantrico

La sessuologia a noi contemporanea ha riconosciuto i vantaggi del sesso tantrico nella coppia. La posizione più comune, ma anche quella più efficace, prende il nome di posizione yab-yum (o del Loto). Il primo partner si siede a gambe incrociate sopra un cuscino, mentre il secondo si siede con le gambe incrociate dietro la schiena dell’altro, guardandolo in viso. La penetrazione non è importante; quel che conta realmente è seguire l’intuizione del momento e sfiorare gradualmente il corpo dell’altra persona fino a raggiungere una perfetta affinità fisica e mentale. 

Curiosi di saperne di più? 

Ecco dove trovare i massaggiatori e le massaggiatrici Tantra della tua città.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.